5 ANNI DA PARLAMENTARE

Per sintetizzare il mio primo mandato parlamentare è possibile utilizzare le statistiche del sito internet Open Parlamento.

I dati sulle presenze, di molto superiori alla media nonostante fino all’estate del 2016 sia il primo cittadino di Frigento, sono sufficienti per descrivere l’impegno costante verso il territorio in virtù dello spirito da “sindaco” con il quale ho svolto il mio ruolo di deputato della Repubblica

Tra gli atti più importanti, la proposta di legge sulla mobilità dolce, la mozione per il Sud ed i numerosi atti di sindacato ispettivo sui temi più importanti per l’Irpinia.

page3-img1

FATTI CONCRETI

Cosa ha fatto il gruppo del Partito Democratico alla Camera in questi 5 anni? Ve lo raccontiamo con schede, sintetiche, chiare, che spiegano le scelte fatte, le leggi approvate. Fatti concreti, che cambiano le vite delle persone.

VERTENZA IRISBUS

Dopo una mozione del Settembre 2013, firmata da tutti i deputati irpini, il Governo si è impegnato a definire un programma pluriennale per il rinnovo del parco autobus, ad aprire un tavolo nazionale per l’unificazione della vertenza Breda-Irisbus, alla costituzione di un unico polo nazionale per la progettazione e costruzione di autobus.

A fine 2016, tra la gioia degli operai, è tornato in irpinia il Ministro per la Coesione ed il Mezzogiorno Claudio de Vincenti e negli scorsi mesi Matteo Renzi ha voluto dedicare la tappa irpina del suo tour in treno alla Valle Ufita, incontrando i sindacati prima della plenaria pubblica.

page3-img1

ISOCHIMICA

Con una interrogazione, ho chiesto al Governo i motivi che fino ad allora avevano impedito di procedere con la bonifica del sito e quali iniziative il Governo intendesse adottare per avviare la messa in sicurezza dell’area.

Con la legge di stabilità 2016, tramite l’approvazione di un emendamento a mia prima firma, è stata prorogata la maggiorazione contributiva, è stato istituito un fondo per l’accompagnamento al pensionamento ed è stata estesa la platea dei beneficiari. Con l’interpellanza è stata richiesta l’adozione del decreto ministeriale di applicazione delle norme a favore dei lavoratori ex Isochimica.

Con un mio ODG, ho sottoposto al Ministero del Lavoro la criticità connessa alla QUESTIONE RICONGIUNZIONE e della sua applicazione anche agli ex lavoratori Isochimica transitati nel pubblico impiego.

INFRASTRUTTURE

Con l’emendamento approvato con lo Sblocca Italia è stata garantita la soluzione progettuale della stazione di superficie e quindi la previsione della stazione Hirpinia lungo la linea ferroviaria Napoli-Bari.

Ho lavorato fin da subito nel lavoro di definizione delle prospettive future del territorio coinvolgendo i più alti livelli istituzionali, Ferrovie dello Stato, gli amministratori e gli imprenditori locali, in modo da avere una stazione a servizio delle comunità locali e delle potenzialità di sviluppo e non una cattedrale nel deserto. Prospettive di sviluppo condivise da Matteo Renzi.

Un’altra opera infrastrutturale strategica è la Lioni – Grottaminarda. Con l’approvazione di un mio emendamento all’ultima legge di bilancio, è stato ulteriormente esteso il mandato del commissario ad acta Filippo D’Amborsio che riguarda anche altre importanti opere in fase di realizzazione in Irpinia.

page3-img1

MOBILITÀ DOLCE

Il provvedimento sulla Mobilità Dolce, del quale sono stato il primo firmatario, rappresenta, insieme a quello sulle ferrovie turistiche, un tassello fondamentale nella complessa strategia di interventi che Governo e Parlamento hanno messo in campo negli ultimi anni per favorire la crescita e la competitività del nostro Paese, anche attraverso la valorizzazione e la promozione del turismo ecosostenibile.

Il primo grande successo di questa strategia è senza dubbio la riapertura della Avellino-Rocchetta come ferrovia turistica.

SUD

Sono stato tra i promotori dell’Intergruppo parlamentare per il Mezzogiorno, che ha finalmente rimesso la questione meridionale al centro dell’agenda politica del Paese. Sono inoltre stato primo firmatario della Mozione Sud del Dicembre 2014. La mozione ha impegnato il Governo a promuovere interventi per facilitare le politiche per il lavoro, lo sviluppo di un sistema creditizio in grado di sostenere le imprese, a rendere operativi gli strumenti di contrasto del disagio sociale e ad individuare le opportune soluzioni volte ad assicurare il tempestivo utilizzo dei fondi strutturali.

page3-img1

PICCOLI COMUNI

Da sindaco di uno dei borghi più belli della Campania, non potevo che essere da sempre attento al tema dei piccoli comuni: nella foto sono insieme a Realacci nell’edizione 2013 della manifestazione “Voler bene all’Italia” dedicata ai piccoli comuni, con Frigento che in quella occasione fu sede nazionale della festa.

Dopo tre legislature, con il voto finale del Senato dello scorso settembre, la legge sui piccoli comuni è stata definitivamente approvata. La proposta di legge Realacci riconosce ai borghi italiani gli strumenti per concorrere a creare un ‘sistema Italia’ capace di migliorare la qualità della vita dei cittadini e di generare competitività.